Ricerca Avviata

La storia

      

L'Istituto Comprensivo “Piscicelli - Maiuri” di Napoli risulta costituito dall'accorpamento dell'Istituto Comprensivo “Amedeo Maiuri” di Napoli con il Circolo Didattico 55° “Maurizio Piscicelli” di Napoli, come da Delibera della Giunta Comunale n° 460 del 24 /11/2022. La nuova Istituzione Scolastica è ubicata nel quartiere Arenella, facente parte della V Municipalità del Comune di Napoli insieme al quartiere Vomero ed è la più vasta delle zone collinari della città, con un'alta densità di popolazione. Secondo alcune fonti, l'origine del nome Arenella èprobabilmente da ricollegarsi al fatto che uno dei nuclei antichi di tale zona, piazzetta Arenella, nei pressi della moderna piazza Muzii, si presentava e ancora si presenta come una piccola arena, in cui in passato si svolgevano gli incontri, i mercati e le manifestazioni civili e religiose più importanti. L'Arenella è un quartiere residenziale ed il “benessere” dei suoi abitanti ha favorito, nel tempo, lo sviluppo di un grosso centro commerciale, che ne alimenta il tessuto socioeconomico. Molto sviluppato il settore terziario, che fornisce molteplici servizi, tanto da rendere un quartiere sufficientemente autonomo rispetto al resto della città. La presenza di infrastrutture socio-ricreative e la notevole rete di collegamento con i quartieri limitrofi agevolano la pianificazione di progetti e collaborazioni con e nel territorio. In questo scenario così ampio e complesso, si configura, come scuola che accoglie e include, come scuola "aperta” verso il territorio.

STORIA DELLE ISTITUZIONI SCOLASTICHE CONFLUITE IN UNICO ISTITUTO COMPRENSIVO

Il 55° Circolo “Maurizio de Vito Piscicelli”   nasce nel 1954 come plesso del 36° Circolo “Luigi Vanvitelli”. Dai primi anni Novanta, su proposta del Collegio dei Docenti, la scuola ufficialmente è intitolata a “Maurizio de Vito Piscicelli”, un tenente colonnello in servizio attivo reggimento lancieri di Aosta (6°), nato a Napoli il 25 marzo 1871, morto il 24 ottobre 1917 sul Kamno alto, Slovenia, decorato al valor militare. L'edificio scolastico, sede della scuola primaria e della scuola dell'infanzia è garantito in una via centrale della V Municipalità Vomero-Arenella, zona residenziale ad alta densità abitativa. Sin dall'inizio, il dato quantitativo delle istanze di iscrizioni all'Istituto è aumentato in senso esponenziale, in qualche caso al di sopra della stessa capacità di offerta dell'istituzione. Ne sono prova le liste d'attesa nella scuola dell'infanzia, il restringimento della platea scolastica e l'utilizzo intenso delle strutture. Le attività della scuola sono state caratterizzate, nel corso degli anni, da una grande attenzione al dibattito culturale sul fare scuola nel nostro paese, tanto da anticipare alcune innovazioni quali l'inserimento dei bambini portatori di handicap prima dell'andata in vigore della Legge n. . . ° 517/'77 e la sperimentazione della didattica modulare nel 1989 prima dell'attuazione della Legge n° 148/90. La presenza del Circolo sul territorio è stata contraddistinta dalla partecipazione a numerose iniziative sociali e culturali, tra cui spicca il Consiglio Junior dei ragazzi. Nato nel 1994, dall'esigenza di avviare i giovani alla partecipazione democratica, su iniziativa congiunta della scuola e della Circoscrizione Arenella, il Consiglio si è fatto promotore di una proposta di riqualificazione degli spazi urbani da destinare all'infanzia. Gli esiti di racconto progetto si sono concretizzati con l'ampliamento degli spazi esterni della scuola con i Giardini di Via Stasi. Nel 2005 i Giardini sono stati intitolati, con manifestazione pubblica, a Ennio Petrosino ea Rosa Zaza, giovane coppia, scomparsa tragicamente, molto impegnata nel quartiere sui temi dell'ambiente. La scuola primaria è dotata di n. 42 aule, mentre la scuola dell'infanzia dall'a.s. 2022-2023 ha ampliato il numero di aule da 8 a 10 con l'assegnazione di n. 2 aule appartenenti alla scuola comunale “Savy Lopez”. Infatti, a seguito sopralluogo effettuato dal Vicesindaco con delega all'Istruzione e alla famiglia, Maria Filippone, il 10 marzo 2022 il Consiglio della V Municipalità ha approvato la richiesta avanzata con grande determinazione dal Dirigente Scolastico, assegnando alla Piscicelli le due aule.

L'Istituto Comprensivo “A. Maiuri” di Napoli si trova nel quartiere Vomero – Arenella, tra Piazza Medaglie D'oro e Piazza Immacolata, nei pressi dell'Ospedale “Santobono”, in una zona ben collegata ai quartieri limitrofi, tramite metropolitana e altri servizi di trasporti urbani. E' costituito da due plessi: La Scuola Secondaria di Primo Grado, in via Mosca 43, parte integrante di un edificio costruito negli anni '70. Ha un ingresso indipendente rispetto al resto dell'edificio ed un'uscita di emergenza attraverso le scale del palazzo. Gli ambienti sono distribuiti su quattro livelli. L'Istituto è intitolato ad Amedeo Maiuri, famoso archeologo del Novecento. A Pompei più che altrove trova un mondo che gli è subito congeniale: mercanti, magistrati, ladri, ambulanti, usurai, ricchi di nobiltà provinciale, affaristi di turno, speculatori di ogni tipo, donne imprenditrici. Vive l'esperienza amara della guerra, con le bombe sganciate anche su Capri, Pompei. Ferito durante un bombardamento, mentre in bicicletta percorreva da Pompei la strada per Napoli, vive nel Museo momenti angosciosi delle “Quattro Giornate”. Dal 1936 tenne la cattedra di Antichità Pompeiane ed Ercolanesi all'Università degli Studi di Napoli Federico II, e dal 1951 al 1956 quella di Storia Romana all'Istituto Suor Orsola Benincasa.

Il Plesso “Silvia Ruotolo” comprende la Scuola per l'Infanzia e Scuola Primaria e si trova in via Nuvolo (Convento dell'Immacolata). Tutte le aule sono ubicate al piano terra. Il plesso della Scuola Primaria e dell'Infanzia dell'IC Maiuri è intitolato a Silvia Ruotolo, vittima innocente della Camorra.